Dalla fusione di due musei nasce il MASI

Lunedì 9 novembre 2015 si è costituita la Fondazione Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano che gestirà il Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano (MASI Lugano) nato dalla fusione fra il Museo Cantonale d’Arte e il Museo d’Arte della Città di Lugano.

LAC plus Bertoli 2yIl consiglio di Fondazione è composto da:

Manuele Bertoli, direttore del Dipartimento dell’Educazione, della Cultura e dello Sport, Cantone Ticino
Giovanna Masoni Brenni, capodicastero Cultura, Città di Lugano
Lorenzo Sganzini, direttore del Dicastero Attività Culturali, Città di Lugano
Sandro Rusconi, direttore della Divisione della Cultura e degli Studi Universitari, Cantone Ticino
Gianna Mina, presidente della Commissione scientifica del MASI Lugano e dell’Associazione dei Musei Svizzeri
Carmen Giménez, storica dell’arte e curatrice
Giancarlo Olgiati, avvocato e collezionista
Henry Peter, avvocato
Rita Colombo, rappresentante dell’associazione ProMuseo

Quale prima presidente del consiglio di Fondazione è stata nominata Carmen Giménez, già direttrice del Museo Picasso di Malaga e curatrice del Guggenheim Museum di New York dal 1989 al 2014.

carmen_ginenez_picasso_intIl consiglio di Fondazione ha inoltre assegnato la direzione della Fondazione a Marco Franciolli, già direttore dei musei d’arte del Cantone e della Città oggi riuniti nel MASI Lugano.

La costituzione della Fondazione Museo d’arte della Svizzera italiana, Lugano rappresenta dunque il passaggio conclusivo del percorso che ha condotto la Città di Lugano e il Cantone Ticino a dare vita a un’unica e più forte istituzione museale.