UBS, Credit Suisse e Swisscom lavorano a un identificatore digitale prodotto in Lettonia

UBS, Credit Suisse e Swisscom collaborano con una start-up della Lettonia su un “proof of concept” di identità digitale condiviso tra diversi siti e suscettibile di fare concorrenza a SuisseID.

Una collaborazione con la start-up lettone Notakey iniziata in occasione del Kickstart Accelerator, lo scorso novembre a Zurigo.
Il concetto di ecosistema d’identità digitale permette a un cliente di identificarsi sul suo e-banking, di sottoscrivere un abbonamento di telefonia mobile sul sito di un operatore senza passare da una nuova identificazione e vice versa.

Data la portata della rispettiva clientela, i tre partner svizzeri hanno la possibilità di raggiungere risultati importanti in tempi brevi. Il che farebbe della loro identità digitale un diretto concorrente della SuisseID, la cui adozione resta un mistero.

“In Svizzera, l’identità digitale è un problema non risolto e vi è del potenziale da offrire ai clienti, mezzi semplici e sicuri per identificarsi elettronicamente – ha spiegato Jan Rihak, responsabile della strategia multichannel di UBS – Ma una simile soluzione necessita della partecipazione di partner che siano d’accordo su standard comuni, il che spiega il nostro interesse a lavorare insieme a Credit Suisse e Swisscom, e in futuro con altri partner.”