FestivArt 1, un’idea vincente per Lugano città d’arte. Aspettando FestivArt 2… – Intervista a Malou Hallberg-Merz

Si è conclusa dieci giorni fa a Lugano FESTIVART, innovativa fiera d’arte ideata e realizzata da Malou Hallberg-Merz. Ticinolive ha invitato l’organizzatrice a valutare l’esito di questa bella manifestazione.

Un’intervista di Francesco De Maria.

* * *

FestivArt prima edizione, è fatta. È contenta?
Sì e no. Nel complesso tutto è andato bene, anche se avrei sperato un migliore afflusso di pubblico. Mi sento comunque incoraggiata, poiché la prima edizione è sempre la più difficile.

Qual è il bilancio artistico dell’evento?
Direi molto positivo, considerando il numero degli espositori e la qualità delle opere. Tuttavia, lo ripeto, la mostra avrebbe meritato un maggior numero di visitatori.

La data che ha scelto era la migliore? Un evento di 2 giorni era forse troppo corto?
Secondo me… il tempo era troppo bello e la gente se n’è andata in gita. Quanto alla durata, penso che una fiera d’arte di 3 giorni sia preferibile, e così farò il prossimo anno.

Il Palazzo dei congressi si è rivelato una Iocation soddisfacente?
Sì, sotto questo aspetto la mia valutazione è positiva. La sala è perfettamente adatta alle esigenze della mostra.

Dunque sta già pensando a FestivArt 2…
Sì, si farà in primavera, ma la data sarà anticipata. Venerdì, sabato e domenica, e mi aspetto un risultato eccellente.

Che cosa non ha fatto (o non ha fatto a sufficienza) organizzando la prima edizione?
Non ho l’ho pubblicizzata abbastanza, anche per mancanza di tempo. Un errore da non ripetere. Inoltre, l’aperitivo inaugurale deve aver luogo a mostra già aperta e visitabile. Quest’anno non è stato così.

C’erano artisti locali tra gli espositori?
Certamente. Artisti locali e internazionali : svizzeri, italiani, americani, russi.

Quale messaggio vorrebbe mandare alle autorità di Lugano, soprattutto guardando al futuro?
Vorrei dire loro che il loro sostegno a questo tipo di iniziative è importante e lungimirante. Sono cose belle e vantaggiose per la Perla del Ceresio e per tutto il Ticino.

Vogliamo concludere l’intervista con l’elenco completo degli artisti presenti, e ringraziandoli tutti?
Ecco qua. Andrea Petrone, Anna Ovcharova, Barbara Giorzi, Devis Ponzellini, Eleonora D’Agosta, Evgeniya Petrova, Fabrizio Savi, Hero, Irina Pigida, Irina Sokolova Guida, Julia Kataya, Liliya Kishkis Marotta, Maurizio Sergiusti, Marie Solange Ladenius, Marcello Micheli, Massimo Zaninelli (scrittore), Olga Korneeva, Sammo Art, Samy Bijuxx, Tatiana Kononenko, Tanya Lahti.