Continua la pressione su Franco Denti, candidato UDC. I dottori Bardelli e Klaue pongono domande all’Ordine

18 marzo 2019

Spettabile Consiglio direttivo
Ordine dei medici del Cantone Ticino 

Egregi colleghi,

nei giorni scorsi abbiamo potuto leggere su diversi giornali ticinesi un’inserzione dell’OMCT che invita i cittadini ticinesi a votare cinque candidati membri dell’Ordine: il presidente Franco Denti, a cui vengono dedicati ampio spazio e molta considerazione, e altri quattro colleghi. L’inserzione è sconcertante per più motivi e ci spinge a sottoporvi alcuni quesiti.

Secondo quali criteri il Consiglio direttivo dell’OMCT (oppure solo il suo presidente?) ha escluso colleghi di altri partiti politici, come i due sottoscritti che figurano sulla lista dei Verdi del Ticino quali candidati all’elezione del Gran Consiglio?

Dell’OMCT fanno parte medici di tutti gli orientamenti politici, che non votano o che non hanno alcun interesse per la politica partitica. L’inserzione è una propanganda elettorale per cinque medici. I relativi costi, certamenti non indifferenti, verranno contabilizzati nella gestione corrente dell’OMCT e quindi finanziati con la tassa d’adesione di tutti i colleghi affiliati?

Il nostro Ordine cantonale è una corporazione di diritto pubblico e contribuisce ad assicurare l’assistenza medica a tutti i residenti, qualunque siano le loro opinioni politiche e partitiche. Non ritenete che molti cittadini-pazienti potrebbero essere stati contrariati dall’invito dell’OMCT a votare cinque candidati partiticamente schierati?

Non credete che molti colleghi e molti cittadini avrebbero facilmente compreso un chiaro riferimento all’appartenenza all’OMCT da parte dei medici candidati alle imminenti elezioni cantonali 2019, ma nell’ambito di una propaganda elettorale personale e non invece sponsorizzata dall’Ordine?

In attesa di una risposta sollecita e chiarificatrice vi porgiamo cordiali saluti

Dott. med. Rolando Bardelli, Balerna
Dott. med. Kaj Klaue, Lugano