Warning: Attempt to read property "post_excerpt" on null in /home/clients/d43697fba9b448981cd8cd1cb3390402/web/content/themes/newsup/single.php on line 88

La Consigliera di Stato Laura Sadis ha ribadito, in un’intervista al “Corriere di Como” che il governo ticinese intende mantenere il blocco del ristorno dell’imposta alla fonte dei frontalieri italiani sino alla revisione completa degli accordi tra Svizzera e Italia in materia di fisco, segreto bancario, reciprocità e lavoratori frontalieri.

Interrogata riguardo ad un’eventuale aggregazione tra il Ticino e le province confinanti di Lombardia e Piemonte, Laura Sadis avrebbe risposto : “Cambiare i confini nazionali? Mai dire mai. Creare una zona franca? Se in senso tradizionale, come nei casi di Samnaun e Livigno, lo ritengo molto difficile.
La politica estera è federale, i confini sono federali. L’apertura ai discorsi c’è comunque. Su tutti i discorsi, anche quelli delle frontiere nazionali.”
Stando a quanto si legge nell’articolo, a lanciare l’idea di una simile aggregazione sarebbe stato un gruppo di studio sponsorizzato dal PLRT.