“Care amiche e cari amici popolari democratici, non sottovalutiamo queste elezioni: votiamo e facciamo votare PPD + GG!

Nel difficile contesto in cui si trova la maggior parte degli Stati del mondo – confrontati a bilanci disastrati e a debiti pubblici stratosferici – la Svizzera si presenta come un Paese solido, libero e democratico.
Raccoglie i frutti di una politica intelligente che ha saputo creare le condizioni per un’economia solida e che ha tenuto sotto controllo i bilanci pubblici. Raccoglie i frutti di una politica accorta, che ha saputo difendere i valori che hanno creato il benessere di questo Paese e che sono la libertà all’iniziativa economica, il senso di responsabilità, il dialogo tra le parti sociali e la conservazione delle nostre tradizioni cristiane. Raccoglie i frutti di una vera e concreta democrazia, ossia di un’effettiva partecipazione del popolo nella costruzione di questo Paese.

Il Partito Popolare Democratico ha contribuito, più di altri, alla costruzione di questa Svizzera.
Il pericolo oggi è la crisi del concetto stesso di democrazia; i cittadini partecipano infatti sempre meno alle decisioni del nostro Paese. È una posizione di disinteresse e rassegnazione che non serve a nulla. Come ricordava l’ultimo segretario della Democrazia Cristiana, Mino Martinazzoli, riferendosi ai giovani: “voi potete anche non occuparvi della politica, ma dovete sapere che la politica si occuperà di voi”.
Noi non vogliamo subire gli eventi e men che meno vogliamo lasciarli determinare dagli altri.
Quindi, votiamo e facciamo votare PPD + GG: è un atto di grande responsabilità e democrazia.
Vi attendo tutti al comitato cantonale previsto mercoledí a S. Antonino.”

Giovanni Jelmini
presidente cantonale PPD Ticino

La riunione straordinaria del comitato cantonale PPD è prevista mercoledí 12 ottobre alle 18.30 presso la sala multiuso di S. Antonino. Temi centrali saranno i costi della salute e le imminenti elezioni federali.