Rilanciare il processo di pace nel vicino Oriente

Per la prima volta da anni Israele e Palestina desiderano riprendere il processo di pace. Lo ha annunciato venerdì scorso il Segretario di Stato americano John Kerry.

I negoziati potranno riuscire soltanto se si risolverà la questione delle frontiere, scrive il quotidiano tedesco Berliner Zeitung : “A oggi, il premier israeliano Netanyahou non è ancora molto interessato a una pace negoziata, che richiede un notevole ritiro israeliano dalla Cisgiordania e concessioni per Gerusalemme est. Ma è probabile che Netanyahou cambi opinione …
Per questo i negoziati dovrebbero seguire una rotta chiara, invece di trattare temi secondari, senza importanza … E’ necessario occuparsi in primis delle questioni frontaliere e dei problemi della sicurezza. Il premier israeliano non si è espresso sulle frontiere di uno Stato palestinese. Lo spinoso problema della colonizzazione israeliana potrà essere risolto solamente se le due parti troveranno un accordo.”