Il 50enne si “autolicenziò” – Truffa alla cassa disoccupazione – Interrogazione di M. Robbiani

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

Negli scorsi giorni è stata resa nota la notizia che un 50.enne del Locarnese avrebbe intascato illecitamente 7 mila fr. al mese raggirando la legge sulla disoccupazione. L’uomo dopo un primo tentativo riuscito, avrebbe finto il licenziamento dalla società da lui stesso gestita. Ma nel 2011 però, la cassa disoccupazione non accettò la sua seconda domanda denunciandolo alla magistratura. Fatto increscioso ed allarmante anche perché sicuramente non si tratterebbe di un caso isolato.

Con il presente atto parlamentare chiedo quanto segue al lodevole Consiglio di Stato:

• A quanto ammonta la cifra totale intascata illecitamente dal 50.enne del Locarnese?
• Quanti casi simili vengono segnalati annualmente alla magistratura?
• A quanto ammonta annualmente l’illecito sottratto alla cassa disoccupazione?
• I controlli da parte della cassa disoccupazione vengono svolti regolarmente? Si hanno i mezzi necessari per arginare con tempestività gli illeciti? Se sì, come si procede?

In fede, Massimiliano Robbiani, deputato al Gran Consiglio