Dopo la decisione del responsabile del Dipartimento delle istituzioni Norman Gobbi di sciogliere a fine anno la Commissione cantonale per l’integrazione degli stranieri e la lotta al razzismo, sulle pagine del quotidiano La Regione si esprime Gianluigi Galli, membro di questa Commissione quale responsabile del Centro documentazione e ricerca sulle migrazioni della Supsi.

Ieri Galli era con un trentina di “indignados” locali di fronte al Palazzo del governo a Bellinzona per protestare contro “il golpe” attuato dal Consigliere di Stato della Lega.
Al giornalista de La Regione Galli ha spiegato che “Non ci stupisce tanto lo scioglimento della commissione prima della scadenza del mandato. Quello che è sconcertante è che abbiano aspettato l’estate per attuare questo golpe, per far passare in sordina una linea politica che è l’esatto contrario di quanto la commissione ha praticato sinora.
A darci fastidio è che nella nuova impostazione che ha in mente Gobbi il concetto di integrazione è ridotto alla semplice assimilazione e al controllo linguistico, dimenticando la dimensione sociale. L’idea di lotta al razzismo viene semplicemente accantonata, siccome stando al consigliere di Stato in Ticino il razzismo non esiste.”
Galli poi ironizza sulla volontà espressa da Norman Gobbi di voler istituire, il prossimo anno, una Commissione più dinamica: “Vedremo cosa intende Gobbi per dinamismo. Che magari voglia promuovere corsi di dialetto?”

Ovviamente non si è fatta attendere nemmeno la levata degli scudi socialisti. In una nota il PS ha commentato come il nuovo orientamento della Commissione “appare piuttosto confuso e avventato. Stupiscono pure le modalità di decisione adottate dal Dipartimento delle istituzioni. Il Partito socialista è dell’avviso che sia nell’interesse anche del nostro Cantone favorire la convivenza tra stranieri e indigeni attraverso percorsi di integrazione e risulta altrettanto importante agire con programmi che possano efficacemente combattere il razzismo e i comportamenti lesivi della dignità della persona.”