Giorgio Ghiringhelli è contento. Il suo comitato per il lancio dell’iniziativa popolare che mira alla nascita – entro il 2017 – di due forti poli urbani nel Sopraceneri si è arricchito di due politici di peso: Giorgio Giudici, sindaco di Lugano e Brenno Martignoni, sindaco di Bellinzona.

Dell’entrata di Giudici nel comitato per l’aggregazione della Grande Locarno e della Grande Bellinzona riportavamo ieri (vedi correlati) mentre di Brenno Martignoni si legge oggi sul quotidiano La Regione: “La discesa in campo del sindaco di Lugano – osserva il promotore dell’iniziativa Giorgio Ghiringhelli – sta proprio a dimostrare che l’attuale disunione dei comuni del Locarnese e del Bellinzonese è fonte di squilibri fra il Sopra e il Sottoceneri. Squilibri che costituiscono un problema per tutto il cantone e non solo per quei comuni direttamente toccati dalla nostra iniziativa.”
“Ho trovato da subito l’iniziativa molto interessante perché ha spostato l’asse della questione: ha saputo innescare una dinamica popolare su un tema che, a mio parere, di fatto è di interesse cantonale – afferma Martignoni – Stiamo infatti pensando alla costruzione di un Ticino città-regione e soltanto affinando i meccanismi di crescita dei poli possiamo raggiungere il risultato che vogliamo: quello di un equilibrio politico e finanziario.”
Sempre su La Regione, Martignoni ha avuto parole positive sulla presenza del sindaco luganese nel comitato delle due maxi-aggregazioni del Sopraceneri: “Non credo che faccia danno, anzi. Semmai può aiutare nella raccolta delle firme e può farci arrivare ad una votazione popolare che ritengo del tutto auspicabile.”

E’ attesa ora la decisione dell’ex Consigliere di Stato PPD Luigi Pedrazzini, anche invitato da Ghiringhelli ad entrare in comitato.
Ancora nessuna dichiarazione invece su una eventuale discesa in campo del sindaco di Locarno, Carla Speziali.

La Grande Locarno sarebbe composta dai seguenti comuni: Ascona, Brione s/Minusio, Brissago, Cavigliano, Centovalli, Cugnasco-Gerra, Gordola, Lavertezzo, Locarno, Losone, Mergoscia, Minusio, Muralto, Orselina, Ronco s/Ascona, Tegna, Tenero-Contra e Verscio.
La Grande Bellinzona sarebbe composta dai seguenti comuni: Arbedo-Castione, Bellinzona, Cadenazzo, Camorino, Claro, Giubiasco, Gnosca, Gorduno, Gudo, Lumino, Moleno, Monte Carasso, Pianezzo, Preonzo, Sant’Antonio, Sant’Antonino e Sementina .