parquinLa sera di venerdì 13 novembre ero al Wolfsberg. Dopo l’aperitivo (ospite a sorpresa Sergio Ermotti) viene servita una cena elegante alla Parquinhaus. 120 anime in tutto, all’incirca. Il tavolo importante non è l’uno, ma il tre. Con il presidente onorario, il presidente in carica e il presidente (ex) della Cechia. Ermotti, con mia somma stizza, s’è squagliato.

Mi hanno assegnato al tavolo 2, che per me basta e avanza. Alla mia sinistra una ragazza piuttosto bella, alla quale risulto subito antipatico. Antipatia presto da me ricambiata, dopo aver udito dalle sue labbra un incredibile, esorbitante, adorante panegirico in favore di Evelina Schlumpf. Ero scandalizzato e depresso.

Di fronte alla ragazza (ma poteva anche essere una giovane signora, non ho notato se portasse la vera; probabilmente una lobbista) e di fronte a me, un giovane tranquillo e distinto, che ho trovato subito simpatico. Gli avrei dato poco più di trent’anni. Parlava senza alzare la voce e non si accalorava.

A Parigi è scoppiato il finimondo, ma nessuno lo sa. Siamo tra il primo e il secondo, le cameriere servono con molta efficienza i commensali.

Bataclan 45

* * *

Il 22 novembre l’enfant prodige di Blocher Thomas Aeschi viene nominato candidato ufficiale UDC al Consiglio federale nel “tricket” di Toni Brunner. Incominciano a circolare le sue fotografie. Un dubbio atroce mi coglie. Febbrilmente consulto Google immagini, nel contempo sforzandomi di attivare la “memoria visiva”. Alla quinta foto non ho più dubbi, era lui. Avrei almeno potuto approfittarne per fargli qualche domanda intelligente!

* * *

THOMAS AESCHI

Aeschi 1Nato nel 1979, primo di tre figli maschi. Maturità di tipo B con latino. Studi di economia a San Gallo con semestri di studio in Malaysia e Israele, conclusi nel 2002 con la licenza. Nel 2008 consegue un master in Pubblica amministrazione alla Scuola John Kennedy. Lavora in qualità di consulente d’impresa per la ditta internazionale Strategy&. Aeschi è celibe e abita a Baar. Nell’esercito ha il grado di primo tenente.