La candidatura di Jean Ziegler all’ONU giudicata inadeguata

La candidatura del sociologo ginevrino di 79 anni quale esperto per il Consiglio dei diritti dell’uomo delle Nazioni Unite è stata definita inadeguata da una commissione del Consiglio Nazionale.

Al Parlamento non piace la candidatura di Jean Ziegler come consulente presso il Comitato consultivo del Consiglio dei diritti dell’uomo delle Nazioni Unite a Ginevra.
La commissione di politica esterna del Nazionale l’ha giudicata martedì, con una stretta maggioranza, come inadeguata.
In particolate i rappresentanti dei partiti borghesi hanno puntato il dito contro i legami che Ziegler aveva con il colonnello libico Muammar Gheddafi.

Diversi parlamentari liberali-radicali hanno chiesto al Consigliere federale Didier Burkhalter di riesaminare la proposta di presentare Ziegler quale candidato per la Svizzera.