A las cinco de la tarde – di Sergio Roic

La gloria nel pomeriggio (titolo originale)

Corrida 4Ignacio Sànchez Mejias, morto “alle cinque della sera”

Come sanno tutti coloro che almeno una volta hanno assistito a una corrida (a me capitò una volta in Portogallo), la corrida si tiene tradizionalmente a las cinco de la tarde, ovvero alle cinque del pomeriggio, e da ciò deriva “la gloria nel pomeriggio”, quella del toreador vincente e coraggioso.

Cosa è successo al comitato cantonale del PS di ieri sera tenutosi a Giubiasco? Per la prima volta dopo molto tempo più persone, più oratori hanno detto che era “tempo di vincere”, di riprendere posizioni per il socialismo, di rialzare la testa. Ciò avverrà a las cinco de la tarde, ovvero in ottobre per le elezioni federali, e solo allora si vedrà quanto le posizioni del PS potranno essere vincenti o meno.

Roic 123 (2)Scontro interno evitato, quindi, ieri sera, dato che siamo ancora al mattino del gran giorno elettorale. Scontro evitato e rinuncia, a maggioranza, alla congiunzione con i Verdi del Ticino, mentre si prefigurano altre congiunzioni con il PC, il Pop e i Verdi liberali. La turbolenta gioventù socialista, Giso, ha avuto da dire su congiunzioni e sottocongiunzioni con la squadra seniores ma anche lì si dovrebbe arrivare a una soluzione positiva visto che proprio i membri della Giso fra qualche anno correranno per la squadra maggiore.

In definitiva, ancora una volta, si è parlato di Sergio Savoia, politico abile, spregiudicato, tendenzialmente di destra con cicliche virate (su alcuni temi) a sinistra, che ha sdoganato a suo tempo “la fine della politica”, ovvero la fine della sinistra e della destra come tali, e molte altre cose. Alla sinistra ticinese giova riferirsi sempre e comunque a Savoia? Ce lo dirà il tempo, appunto ad ottobre, a las cinco de la tarde, all’ora della corrida vera.

Certo è che la congiunzione fra i Verdi ticinesi e il Partito Socialista ticinese “ballava” sin dal primo momento e il balletto pre corrida consisteva nel decidere chi avrebbe mollato per primo. Dato che la differenza è stata di poche ore mentre la politica corre, come ben si sa, su tempi più lunghi, si può dire che Verdi (Savoia) e PS abbiano rinunciato contemporaneamente a combattere insieme nell’arena il toro leghista*.

Sergio Roic

NOTE (fdm)  a) Per fortuna DESTRA e SINISTRA continuano a esistere. Mancherebbe anche questa! Esistono più che mai.  b) * Il problema è che… SuperSergio stesso è visto, da molti PS, come leghista o para-leghista.  c) Roic, come si intuisce, era favorevole all’accordo con i Verdi, così come Ghisletta e, più in generale, i luganesi e i momò. Ma i “Bertoliani” hanno vinto.  d) A Rauletto, che si è battuto con foga ed è rimasto deluso, resta ancora una possibilità (non certo il raddoppio, non stiamo mica parlando del tunnel del Gottardo…)